Ieri presso la sede della Lega Navale Italiana di Marsala davanti la splendida cornice dello stagnone, si è tenuta la presentazione delle attività sportive legate al “Progetto Hansa 303” per un mare accessibile a tutti.
All’evento hanno partecipato tantissime associazioni disabili, alle quali nei prossimi mesi verrà data l’opportunità di provare l’emozione di andare in mare con l’Hansa 303, l’imbarcazione inclusiva per antonomasia.
Presente anche il Presidente della Classe Hansa, che ha evidenziato l’impegno mostrato dai circoli siciliani in questi ultimi anni per fare in modo che la vela sia praticata da tutti, complimentandosi con la L.N.I. Marsala per l’ambizioso programma.
Coinvolti nel progetto oltre la L.N.I anche il Rotary Club e il Club per l’Unesco di Marsala.
Già negli scorsi mesi le tre associazioni erano state protagoniste di una raccolta fondi che mirava all’acquisto di un sollevatore per rendere semplici le operazioni di imbarco degli atleti in carrozzina. Il prossimo impegno è fare di Marsala un polo di eccellenza per le attività di vela paralimpica.